Esteban Cambiasso:

“questa è una stagione che non abbiamo parlato a palermo e siamo stati penalizzati, non abbiamo parlato a novara e siamo stati penalizzati, e sicuramente non dovremo nemmeno parlare oggi, magari non servirà a niente…”

 MA MAGARI ANCHE NO!

Inter – arbitro 0 – 3

e Paggelle de Romolete (l’unico romano che ha vinto er triplete)

 

Giulio Cesare: 5 e du figure – (julio cesar) a partita, a voja e a luce, je se spegneno doppo er rigore, nun era serata de miracoli, anche se uno aaveva fatto e pure bello grosso… solo che ‘nfijo de na mignotta precisino che ta cioccato tutti li foriggioco anche de du centimetri, sé addimenticato de vedè li giocatori che nun deveno entrà in aria. Ellì giulione serrotto ercazzo deggiocà, però maridomando sepproprio te voi toje na soddisfazzione cheqquello chettaddato er rigore è sempre o stesso cornutone, ma allora dajela na stecca ‘npetto così da faje na nicchia pè mettece na statuetta de moggi (magaramorioggi) armeno se lo semo levato dai cojoni pessempre! No?

Er colossEo: 6 er + – (Maicon) ah quanto ce sei mancato! nunsai quanto cesei mancato, ma ora sei tornato evvedi de nun fa più er paraculo… se semo capiti vero!  Er voto è de fiducia e d’encoraggiamento ma ora devi torna a macinà che e vacanze so’ davero finite!

Er Muro: 6 meno meno – (samuel) allora famose a capì ner primo tempo, cazzi li tua, perché vanno tutti avanti, poi ner secondo tempo me sbrocchi e parti all’attacco come manco marcoaurelio e ce lasci la difesa sola cor giappo. Emmica se po’ fa così!

Dalla: 6 de striscio – (lucio) Er solito core de leone, mena, zompa, core, anche se ogni vorta te fa salì er core ‘ngola…ne strappa ‘npaio de palle, cheppotevano fa mmale, ma alla fine de testa, inteso come cervello, crolla pure lui. Amico mio, come diceva quer proverbio su come se fa l’ammore? A potenza è nulla senza controllo! Beh sta cosa vale anche per cervello! Pensace!

Er pugile: 6 e coutinho (che sarebbe mezzo)- (chivu) me brillaveno l’occhi era quasi finito er primo tempo e ancora n’avevi fatto ‘na cazzata, allora me so’ ddetto oggi ‘ndifesa se magna trippa!! ‘nvece te sei rotto e guardacaso è finita a partita… solo na cosa amico mio a prossima vorta, sette rompi, fa come fanno tutti li cristiani tebbutti atterra e aspetti la sostituzzione, che ‘peffà er fico amo preso ‘nrigore da cojoni!

Er Capitano: 6 er + – gnente da dì, come ar solito un paro de azzioni da fa arzà o stadio e poi er buio… anche pettè o stesso discorzo der giulione, checcazzo te frega de tre mesi de riposo forzato mavvoi mette de onorà a cariera de capitano dell’Inter co no scaracchio ‘nfaccia a no stronzo come a quello? Eddaccela sta soddisfazzione semmai o ribecchi, de sicuro da bandiera passi allo stato de santità, Papa Zanetti I°  

Er Duca: 6 e coutinho coi tacchi – (cambiasso) er gemello j’è aritornato vicino, a mosca s’è visto alla grande e ieri stava affà er suo, poi a partita è girata com’è girata e anche er gemello s’è rotto er cazzo de giocà co quello stronzo vestito de giallo e sen’è annato, ma o possiamo capì anche i gemelli ‘nvecchiano e s’è difficile fa li gemelli in undici figurete in dieci…

Hobby: er mejo ‘ncampo – (obi) sto regazzino sta addiventà n’omo vero, core suttutto ciò chessemove  dalle parti sua e c’ha pure li piedi boni, ma quello chemm’è piaciuto dappiù e che c’ha pure le palle de fa n’intervento come quello der rigore, no nun me so ‘mpazzito sto a parlà de carattere o pè mejo dì de cojoni, chemmica sempre a no stronzo come quello de ieri sera troverà. Bravo, da hobby me stai a diventà ‘nlavoro a tempo pieno!

Errichetto: i cantoni (4) – (Alvarez) A richè  te dedico na poesia de montale, peccui nun taa devi pijà ammale a realtà è che con affetto e sentimento, meno te vedo e mejo me sento

Belli Capelli o Truciolo: na mano (5) co lo smarto- (forlan) a truciolo! ma o sai che a parte quer tiro all’inizio nun me ricordo checcazo hai fatto? Vorrà pure dire quarcosa? Sveja che pe tenè er principe ‘npanca ce deve esse ‘n motivo valido e li bbonus stanno a finì!

Er Pazzo: 6 scarzo ‘nteso come ce sei arrivato peffiducia – (pazzini) o je se accorciato er collo o je se rimpicciolita a capoccia so solo che de zucca nun c’arriva più, ma stai sereno noi continuamo a scartalla a caramella tua dove c’è scritto: ritenta sarai più fortunato!

Er Drago: na mano – (stankovic) de bbono c’è solo che è rientrato ma sevvole giocà peffasse e ripicche sue è mejo che resta ‘npanca.

Er Giappo: na mano e n’unghia – (nagatomo) stava annà alla grande poi janno cantato a canzone dei reduci della prima guerra mondiale, che ‘ngiappone fa più o meno così “Er giappo mormorava a giulio mottemanno un passaggio! Mass’è ‘nfilato quer fijo de na mignotta de maggio!“ e j’è venuto er magone…

O Zar : na mano scarsa – (zarate) proprio come una vecchia zitella senza le zinne, imparpabbile!

Er mister: 7 – (Bello de’ Roma) mentre pensavo ora er mister nelli spojatoi li carma a li ragazzi e je fa fà ‘nsecondo tempo coi controcojoni, te l’onquadrano co a faccia da pazzo a urlà a quer granfijodenamignotta e allora ho ccapito che era annata… peccato perché a partita fino ar rigore aveva preparata come manco giulio cesare ‘nbattaglia.

er cervo ‘ndivisa ggialla: 2come le corna! e speramo caa staggione daa caccia inizzi presto