Tag

, ,

L’Andano: Sette  – Er primo derby nun se scorda mai e tu pe’ esse sicuro de nun scordallo hai preso tutto quello che c’era da prenne. Ho visto pure che te tuffavi quanno se vedeva che la palla era fori, nun so se lo facevi pe’ divertitte o pe’ testà er prato novo che dev’esse morbido, ma de sicuro pe’ tenette in allenamento che tanto a aspettà tiri veri de quei cadaveri, potevi diventà vecchio 

Er Giappo: sei fesso! – hai fatto na chiusura sua mummia che da sola valeva ‘ngolle poi ‘nparo de discese e tanto movimento, ma quanno a partita doveva entrà ner mejo te sei fatto buttà fori come uno de quei fessi giappo che partecipano a quei giochi ‘ndo ce stanno cento fessi che se buttano ner fango e ridono pure… ma che nun ce lo sai che l’arbitri italioti nun aspettano artro che fasse belli a tirà fori li cartellini rossi? Fesso! 

A Rana: cucù Settete – ‘mbarazzante! tarmente ‘mbarazzante c’hai costretto er claun dai capelli leccati a convocatte co la nazionale… hai dominato a difesa manco fossi n’aereo ammericano che sorvolava sur posto, n’hai buttate fori de testa na decina e quanno erano basse le hai buttate fori coi piedoni. Mo fà ‘na cosa, che noi semo l’Internazionale e non la nazionale, se er claun te fa giocà nun fa come ar solito chette butti come ‘npazzo. Tu nun devi dimostrà gnente a nessuno men che meno a quer pupazzo de gobbo, che finchè giochi dall’infami stai sempre ‘nnazzionale, quanno te vennovo nun sei più nessuno. 

Er Muro: Otto cor BottoPronti via SBRAM! Cazzo ce ricarico l’orologio coa randa de inizzio partita. Le partite dovrebbero inizzià alle 20.45 ma nun è che so sempre puntuali, na pubblicità, na pisciarella dell’arbitro, solo na cosa è puntuale come a morte, a randa tua a inizzio partita. Anche perché seconno me tu cor fatto che l’arbitro dopo du minuti nun ammonisce mai, c’hai na randellata aggratis da dà ar più pericoloso dell’artri e tu corcazzo te la lasci sfuggì! Sur golle poi sei stato stato fantastico perché pe’ na vorta nun sei sartato ‘ncielo come fai sempre, ma te sei buttato appelle de leopardo. So’ dieci derby che giochi e nun ne hai perso uno… e c’era pure quarcuno che a inizzio campionato te voleva rottamà manco fossi ‘ndalema qualsiasi…

Gesù: miracoloso – ancerto punto quanno mancaveno dodici seconni alla fine der primo tempo t’ho sgamato Gesù mio! Hai fatto fallo e siccome ce lo sapevi che te beccavi a seconna ammonizione hai arzato tre dita e come su men in blek hai flesciato tutti! ‘nfatti dopo ‘nseconno tutti allo stadio se so scordati der fallo e l’arbitro ha fischiato a fine der primo tempo. Solo quer giuda iscarota der mister der milan che fra l’artro è comunista e quindi ateo, nun s’è beccato er flesc e cià rotto er cazzo co sti dodici seconni, ma l’immaggine c’ha messo bauscia sur sito è chiara 45.02, Miracolo fu! 

Er Capitano: 10 –  Li fatti der Capitano! quartapuntata: – 15) Er Capitano quanno va alle olimpiadi fa i record der monno dei 100 m. dei 200 m. dei 400 m. li fa tutti ner giro dopo la gara, quello che sta a salutà er pubblico – 16) Er Capitano quanno accede ar menù der computer je escono i piatti pronti dar ciddì  – 17) Er Capitano nun usa er pettine usa er pennello – 18) Quando Marotta guarda Er Capitano l’occhi se raddrizzano – 19) Er Capitano non ha cugini ma solo cugine – 20)  Quanno Er Capitano pija a metropolitana, a guida lui.

Er Gargatrucco: na saetta – Sarà che ar pabbe stavo all’urtima fila, sarà che c’hanno a televisione dei puffi, sarà che pure te sei così piccolo che si te metti mezzo cocommero sott’a li piedi pari ‘n giocatore de subbuteo…insomma saranno tutte ste cose ma nun è che te riconoscevo sempre! Però alla fine ho capito come riconoscete, me bastava vedè er giocatore che coreva come ‘nmatto anfrocià su tutti li palloni e capivo che quello eri tu! che all’inter vedè ‘ncentrocampista core nun è mica na cosa frequente. Bravo Gargatrucco finchè er sordato Guarin nun se riprende sta sur pezzo che si è vero che nun c’hai li piedi de maradona armeno tu cori…

Er Duca: A Nobiltà!  – A fijodemillemignotte! Stai ‘nfiore stai così bene che le sinapsi te vanno alla velocità de fastewebbe. Co te dietro a difesa dell’Inter sembra che c’è er cattivo de Giames Bond quello co tre sosia a daje na mano. MA noi ce lo sapevamo già che sitte chiamavamo li gemelli cambiassoc’era ‘nmotivo e mo’ a quelle merde chette fischiaveno je possa pijà na cacarella a fischio così lunga che a prossima vorta prima de fischiatte ce penseno du vorte!

Coucciolo: na mano e du’ figure –  A regazzì l’artra vorta t’avevo dato sette ar primo tempo ma poi m’eri crollato ar secondo, stavorta forse volevì fa er contrario ma si nun avverti l’allenatore quello sitte vede passeggià giustamente er seconno tempo te lo ripropone ma da seduto ‘npanca. Na partita de quelle che fa parlà chi nun te vede ‘ncampo e stavorta nun je se po’ da’ torto…

Er Culone: come er coucciolo – A Cassà move e braccia pe’ esartà er pubblico ce sta pure, ma devi pure move er culo, sinnò nun servi a na mazza. Certo è vero pure che c’hai ‘nculo così grosso c’hai er CAP personalizzato e pe’ movelo tre vorte a settimana artro che pompa der pozzo, ce vole una centrale nucleare. Ma sinceramente dopo tre partite giocate alla grande una de riposo ce stà pure. Mo’ riposete che domenica prossima se ripja e nun volemo certo rallentà sto’ ritmo da campioni.

Er Principe: N’apostrofo nerazzuro tra le parole te buco! Te sei magnato ‘ngolle che lo buttava drento pure a cugina pippa de gattuso, c’avevi armeno sei possibilità diverse de fa golle ma te sei mosso co la velocità de ‘ngatto de marmo e je l’hai regalata. Però a pensalla tutta è chiaro che uno che t’ha fatto ‘ngolle come er secondo della finale de cempions, buttanne drento uno come quello che t’aveva regalato er fascistone era n’offesa alla tua nobiltà. Mo però a prossima pe’ ripagacce ce devi fa na tripletta!

Er Mostro: 5 limitato– gnente da fa’ ancora troppo presto pe’ ridatte  a maja da titolare e stavorta te sei fatto cazzià pur dar codino, che quelle du palle regalate a fine partita, grideno vendetta. Emmeno male che è finita bene che si li gonzi pareggiavano te n’annavi na vorta pe’ tutte dalla panca aa tribuna. Sei lento ‘mpreciso e sbadato, me pari mi zia rincojonita a fa’ a carza davanti ar caminetto… SVEJA!

Er Pera: 6 paro paro – Ma nun è che ‘nsocietà so’ convinti che co quer nome sei portoghese? No perché sembra popo che quanno entri ‘ncampo fai tutto tranne quello che dovresti fa’. Poi sì alla fine quarcosa de positivo esce pure fori ma più per il fatto che corì come ‘nmatto che pe’ n’idea precisa de quello che devi fa ‘ncampo. A Pera famo a capisse, noi internazionale, tu terzino, tu correre fascia sinistra, tu fare cross, tu coprire tua zona di difesa, tu non andare ‘ndo cazzo te pare. CHIARO?

Er Codino: SV – Daje codì che qui ce serve na mano che mo’ fino a Natale è tutta na tirata e li titolari so’ già stanchi…

Er Mister: du mani – Sinceramente datte un voto nun spiega quanto te la sei meritata, ce vorrebbe n’atto sessuale, ma siccome né io né te semo fatti pe’ ‘ncastrasse tipo tetris me limito a ditte che c’hai fatto godè come ‘nmajale che s’è perso drento ‘nbosco de querce pieno de patanegra femmine e ‘ncalore. E quanno sei venuto sotto a curva l’eccitazione è stata tale che più che ‘nmister sembravi ‘na pornostar! STRAMASEXXXY

 

Bonustrack

A Curva Norde: 10 e lode – Siggià ve lo meritavate sto dieci pe’ ‘rcore che ce mettete quanno giocamo, stavorta ve meritate pure la lode pe avello fatto in una partita che ce serviva ancora deppiù sentillo batte come ‘ntamburo! Se ne semo accorti noi da casa se n’è accorto er mister ma soprattutto se ne so’ accorti li milanisti che ancora na vorta se so dovuti ‘nchinà a chi dominetmilà!

Malustrack

Abbiati: doppo quei primi dieci minuti sitte beccava er mister tuo te pijava a unghiate er sottopalla e ce facceva ‘na saccoccetta pe’ li sòrdi spicci, poi pe’ fortuna tua er cornuto c’ha buttato fori er giappo e te sei potuto rilassà …a vedecce vince

Bonera: co l’età che c’hai ar massimo poi fa swiffer, o straccio, li muscoli manco se strappeno più, svengono. Damme retta a pensione nun è solo ‘ndovanno a mignotte li compagni tua, è pure a condizzione sociale che mejo te s’addice.

Abate: quanno sei entrato amo pensato tutti a stessa cosa: Ennamo mo’ er principe te ne ‘nfila n’artro paro, ma t’ha detto bene pure a te che nun era serata da principi e te sei sarvato, cioè te sei sarvato dar golle ma quaa faccia brutta te resta pe’ sempre, ma che je dici allo specchio ‘a matina quanno te guardi? Specchio Specchio delle mie brame che c’è quarcuno più brutto de me nel reame?

Yepes: sei tarmente brutto che quanno sei nato tu’ madre ha detto “che tesoro”, e tu’ padre “Sì sotteramolo”:

Mexes:ma che te sei pettinato cor tostapane? aridicolo! sei popo a testimonianza vivente che si arivano li maya non tutto er male viè pe’ noce

De Sciglio: ma è davero a faccia tua o è tu madre c’ha giocato cor pongo? Sur golle de Samuel hai provato a fermallo ma sembravi che t’eri attaccato antreno ‘ncorsa, enfatti te sei attaccato ar cazzo!

Robinho: simulatore, piagnone e arrogante, fai così schifo arcazzo, che nun vali manco che finisco sta frase.

De Jong: ma questo ‘ndo l’hanno preso a na svendita der todis? Armeno na vorta se rivorgevano alla magliana, pe cercà li delinquenti da mette a centrocampo, mo nun c’hanno li sordi manco pe’ quelli…

Montolivo: Co sto nome nun te potevi aspettà de certo na scheggia de velocità è ngiocatore  che c’ha na mobilità de n’arbero millenario piantato su na montagna… ‘mpratica immobile… però pe’ bruttezza sta sopra aa media della squadra, certo a pensacce co’ ste facce brutte er milan più che er campionato, potrebbe fa a versione itajiana de uolkin dead

Emanuelson: ciai er fisico da lanciatore de riso a li matrimoni, ciai du’ narici che si ce parli dentro senti l’eco e der cervello manco a parlanne che sei riuscito a fa’ ducento crosse tutti sue cosce der capitano… ma i du neuroni che c’avevi l’anno scorso che fine hanno fatto? Perché a giudicà da come hai giocato, uno è morto e l’artro sta a stirà e zampe…

Boateng: Tu sei quello der balletto de maicol gecso solo che invece de fa quello che cammina all’indietro me pari più quelle che esce daa tomba, enfatti sei morto e nun te ne sei accorto. Eppoi confessame sta cosa, ma tu così brutto ce sei nato o te sei fatto operà da gek o squartatore?

El Shaarawy: ma pure tu checcazzo c’hai ‘ntesta? na fratta? Capisco che sei così brutto che è mejo distoje l’attenzione daa faccia ma così sembra che a casa tua è hallowen tutto l’anno. Comunque si eri quello che doveva vince da solo er derby me sa popo che l’anno prossimo o vinci …coa cremonese…

Pazzini: de testa nun la piji, de piedi nun la pij, certo anche quanno stavi da noi nun la strusciavi ma armeno portavi dei bei colori, mo’ sei come ‘nsemaforo su na rotatoria nun servi ancazzo.

Bojan: me dispiace dittelo ma co’ quer nome nun potevi che finì ar milan …er problema tuo è chesei così secco che si nun ciavevi ‘a pelle stavi sparso per campo. Ma tranquillo ‘na stagione a milanlab e te fanno cresce de dieci centimetri de altezza e de larghezza peccato pettè che poi fai la fine pato e nun giochi più…però magari n’artra fija der presidente se trova e te sistemi pure tu…

Allegri. era facile vince co’ undici giocatori e co’ n’amico a fatte er palo nell’unica squadra che te poteva rompe er cazzo, ma mo’ li nodi so venuti ar pettine e quelle rare vorte che te viè n’idea c’hai er cervello tarmente piccolo che pe’ uscì, deve fa’ manovra. E complimenti pe’ er dopopartita è stato mejo d’en viagra si nun avevamo goduto come porci a vedevve perde, c’hai pensato tu a prolungà l’orgasmo. Alla fine la realtà è uscita fori nun è che so i dodici secondi, nun è che so stati l’episodi, nun è che amo rubato, è che …TELADEVIPOPOPIJANDERCULO!

 

Cojonstrack 

maurosuma: quanno fai le telecronache je stai appiccicato alla squadra che tifi, popo come o scontrino adesivo sua busta der prosciutto cotto. Du cose diverse ma la stessa identica puzza… eppoi rivelace sto segreto quello che ‘nquadrano ogni tanto a milanciannel sei tu o hanno vestito er cane de milanello? Però apparte ischerzi te devo fà i complimenti, grazie a te è stata riscritta a pedagoggìa, prima ai regazzini piccoli pe’ falli ride je se facevano le facce buffe! Mo je se dice: Gol der Cesena!

ac milan: Ma quelle so’ davero pettinature o v’è morto er parrucchiere?

Annunci