Tag

, , ,

Tra il cazzaro e il faceto chiudiamo quest’anno con le pagelle de Romolete del 2012, c’è di tutto di più e manca di tutto e di più, sono pensieri sparsi di un personaggio che scrive quello che pensa, senza avere però un pensiero se non un unica filosofia di vita, quella dello STICAZZI!

Ma d’altronde come si fa ad affrontarla la vita, se non un enorme gigantesco infinito STICAZZI! 

Un grazie a Romolete per l’ennesimo ciclopico sforzo (per lui)  nella produzione delle paggelle e un grazie gigantesco a tutti i lettori di questo sito che vuole essere una piccolissima isola di serenità in un mondo che di sereno ha davvero poco…

Buon 2013 a tutti voi e che l’Inter vi illumini! 

Di sicuro la più bella immagine del 2012 Interista

Di sicuro la più bella immagine del 2012 Interista

Claudio Ranieri: 6 – eri arivato a sostituì ‘n’attrezzo inutile, tipo no scolapasta senza buchi e te sei presentato come na soupe de légumes francais de no chef daa guida miscelen e a di’ er vero pe’ ‘npo’ c’amo pure creduto, poi quanno avemo assaggiato ben bene, se semo guardati tutti ‘nfaccia e amo detto “Ahò ma quale Suppe destaceppa questa è ‘na minestra de fascioli!”  ‘nfatti come tutte e bugie anche a tua c’avuto e gambe corte e amo cominciato a perde, finchè er capo s’è rotto er cazzo e t’ha cacciato. Tu però come ‘nsignore te sei fatto da parte e nun hai più detto gnente a differenza dell’attrezzo che s’è pure fatto rode er culo de avecce fatto perde co pizza e fichi… Grazie o stesso Mister de bono c’è che come romano se dar punto de vista sportivo hai fatto schifo armeno da quello de omo, sei stato un grande e poi ormai basta cor casino, all’età tua c’è sta solo Cristo e vino! 

Andrea Stramaccioni: 8 – hai condotto a primavera a vince na coppa tanto ambita e sull’onda lunga a vince o scudetto, ar punto che er capo t’ha messo a guidà pure a prima squadra. Doppo Ranieri n’artro romano a guidà l’Inter! evidentemente è vero che li romani parleno male, ma penseno bbene. E a giudicà da come sei entrato ner core dell’Interisti ortre a pensà agisci pure bene. Ma ricordete sempre che li sòrdi che ariveno co’ er trallarallà se ne rivanno cor lallerallero, per cui vedi de vince che mannatte affanculo è ‘n’attimo e no perché sei giovane e romano, ma solo perché questo è er monno der carcio e er capo come t’ha pijato te rimanna. Ma tu nun scordà quello che te dice Romolete se voi restà nell’Inter “Mejo faccia tosta che panza moscia!”

Er Duca: 10 – Caro Chuchu ner dumiladodici, sei quello che ha giocato più de tutti, se sa er monno è pieno de fenomeni e tutti che se fanno belli pure all’Inter, alla fine però poi giochi solo tu che sei quello che mejo de tutti capisce quello che vole sempre l’allenatore. Sta cosa me ricorda quella poesia de Trilussa che fa così:
L’Aquila disse ar Gatto: – Ormai so’ celebre.
Cór nome e có la fama che ciò io
me ne frego der monno: tutti l’ommini
so’ ammiratori de l’ingegno mio! –
Er Gatto je rispose: – Nun  ne dubbito.
Io, però, che frequento la cucina,
te posso di’ che l’Omo ammira l’Aquila,
ma in fonno preferisce la Gallina… 

Er Principe: 10 – l’artri parleno tu segni! Ogni anno da ‘npo’ de tempo a sta parte sento nomi de gente che dovrebbe fa sfracelli ‘nserie A: Pato Robigno Quajarella Totti Vucinic Pazzini (ma solo doppo l’estate) Destro Sinistro sopra e sotto ma alla fine dei giochi sei sempre tu quello che ha fatto più gol in serie A. 29 gol su 40 presenze e tutti gli altri se l’annassero a prenne ner culo che se de pretendenti ar trono ce ne so’ tanti de principe ce n’è solo uno. Diego Alberto Milito! Inchinateve ar Principe!

Er Capitano: 10 – manco li so li record che hai battuto quest’anno e l’hai fatto pettè e pell’Inter! Ormai l’Inter senza Er Capitano è come ‘ncielo senza stelle. Già soffro a pensà ar giorno che te vedrò vestito sempre co lo stemma nerazzurro sur petto, ma sopra na giachettella da dirigente ‘nvece che sopra a sacra maja!

Inter Campus: 10 – Rigala émmorto, Donato sta ppe’ mmorì, Tranquillo se lo so’ ngroppato e Pazienza sta ar gabbio. Pè fortuna esiste Inter Campus, pè fortuna esiste quaa Ceciona de Carlotta Moratti, bella come er sole quanno s’arza tra e colline. Ma voi l’avete mai visto er sorriso de Carlotta? No perché Romolete l’ha visto e quer giorno Romolete ha capito perché esiste Inter Campus, esiste perché c’è n’Angelo che se chiama Carlotta, che lo sostiene e lo spinge sempre più forte. Grazie Carlò nun te bacio perché sinnò t’ennamori de Romolete e poi nun me segui più sto capolavoro de umanità che se chiama Inter Campus ma te vojo bene come a ‘na fija! Continua così che sei l’orgojo de tutti l’Interisti der Monno!

Edo Caldara: 10 – c’hai la faccia de uno che McGyver je spiccia casa, so sicuro che se le giornate dureno 24 ore tu lavori pe’ 26… ma d’artronne avè avuto er culo de lavorà pe’ la squadra che ami nun è cosa da poco e come me e come tutti quelli che ameno l’Inter fallo te pesa de meno che esse nato fijo doo sceicco der Brunei. De sicuro se er 2012 t’ha consacrato er capo daa comunicazione dell’Inter er 2013 nun te darà er tempo de godettelo sto titolo perché er culo che te devi fa’ è pari solo a quello  

Roberto Monzani: 10 – Stai tarmente avanti che a te er navigatore te parla ar passato. L’Inter te dovrebbe fa ‘nmonumento pe avè capito prima de tutti l’importanza de quei cialtroni che stanno tutto er giorno a scrive cazzate sur Ueb. Anche perché stronzata ieri stronzato oggi stronzata domani, ner giro de ‘nparo d’anni tutta l’informazione starà sur Ueb e l’Inter grazie alle menti superiori che la amano e la servono come ar solito è stata la prima a capì l’importanza de sta cosa. Certo però na cosa te la devo da dì, quer pizzetto da capretta è ‘nguardabbile. Co quei peli sotto ar mento me sembri er mezzocapretto de le Cronache de Narnia quello che all’inzzio der firm vive nelle grotte, ora che ce penso me devo fa dì da ordman che scarpe porti che si so’ piccole me sa tanto che dalle Cronache de Narnia alle Cronache dell’Inter er passo è stato breve.

Roberto Scarpini: 10 – Amico mio te lo devo popo da dì cor microfono sei un Dio e me dispiacerebbe tanto se accadesse ma tu pè fa solo e telecronache dell’Inter sei davero sprecato. Famo a capisse pè noi egoisticamente va benissimo così, però te meriti palcoscenici più grandi, eventi più epocali, spazi più larghi… anche perché sitt’engrassi n’artro po’ pe giratte ‘ntorno toccà cambià er fuso orario! A Scarpì e magna de meno che sittepija a FAO te fa ‘nculo così!!!  

Li bloggaroli dell’Inter: 10 – Quest’anno m’ha detto Ordman che alla pinetina ha conosciuto gente meravijosa, ma io dalle foto ho visto solo na serie de facce da rincojoniti che la metà basta, cioè si questi so quelli che ce devono fa vince a guera contro e prostitute dei media, caro Caldara so’ popo cazzi tua, fai prima a pijà ‘npurman de froci der ghei praid, che armeno quelli graffieno! Certe facce che la famija adams je fa na pippa! Cioè ma l’avete visto quello che se fa chiamà Settore? C’ha ‘nfisico de apritore de dispense! e dice pure che se fà a Maratona!!! Ma io ce lo so che Maratona se fà! Lui dice deanna a core, ‘nvece core a ‘ngroppasse quer puttanone de Tona Mara, Sì Mara er puttanone del rondò della Paiola! e poi tutto sudato se presenta all’arrivo e dice che ha corso… Sto paraculo! Poi a proposito de puttanone quelli de interistiorg ne volemo parlà, che c’hanno er blog sempre pieno de zoccolone in copertina, meno male che ogni tanto j’esce fori qualche cazzata carina sinnò ereno davero tutte braccia levate all’agricoltura… Ah poi a proposito de agricoltura ma l’avete visti quei due de Bauscia? Cioè c’hai ‘nsito che se chiama Bauscia, no dico Bauscia! er massimo che c’è, se sa’ i Bauscia so arti belli aroganti, i Bauscia so’ prìncipi nati… e ‘nvece chi me se presenta davanti Ennecoso e Sfrigna? Du hobbit! Cioè uno pensa ora conosco i uebmasters de Bauscia e me se presenta davanti Antonino Verdi cazzo! Chessò un Grattapassere tiè, se non de presenza, armeno de fisico, chessò un Angelone ex pompiere ex giocatore de futbol.. ‘nvece Ennecoso e Sbrigna du lanciatori de coriandoli, che quanno so’ arivati alla pinetina ordman m’ha detto che le guardie all’ingresso nun li volevano fa entrà perchè sembraveno due mascherati da allowen…  E de quello sua carrozzina ne volemo parlà? Sì er Bompressi, quello pare che sia er più fijo de na mignotta de tutti, sta li solo perché nun je va de fa ‘ncazzo ‘nvece se vede che è svejo come na vorpe e come te giri te furmina, ‘nfatti è l’unico che scrive su un giornale vero, vabbè unì giornale e vero è na cosa grossa ma armeno er corriere daa sera è quello che più s’avvicina ‘n’itaja a ‘ngiornale… armeno… Dell’artri neanche a parlanne effeccì internews macheccazzo è n’integratore energetico emmegikappavis! E dopolavoro inter? Maddechè stamo a parlà? Intanto cominciate a lavorà fijidenamignotta poi dopo se ve rimane tempo fate er dopolavoro a sparà cazzate sull’Inter! Pe nun parlà de Fabbrica Inter, cioè ve farei lavorà io ‘nfabbrica! Artro che Fabbrica Inter ve porto a spaccà e pietre cor culo o come faccio io a scaricà dumila cassette de latte ar quadraro che er più elegante gira coa pelle de koala come gilè… Spazio Inter Internews InterChip PipInter Ceppal’Inter ma ANNATE A LAVORA’ miracolati! che già v’ha detto bene de esse tifosi dell’Inter pure i blogghe! ma roba da pazzi…   

Le Bloggarole: 10 – Una parola sola: Professioniste! Se è vero che ce sta ‘sta manica de fancazzisti maschi, grazzie a sti cazzo de blogghe, ce sta pure ‘nbranco de puledre ‘mbizzarrite pè l’Inter, che a vedelle solo ‘nfoto te se ripropone er massimo daa vita quarcosa tipo er mejo cotechino coe lenticchie dea Sora Lella! Robba che e conijette de pleiboi ‘nconfronto so n’esercito de befane. ‘mprecedenza ordman aveva già conosciuto l’Elisa Elena Francisca Valentina e m’ha detto che erano puri tranci de sesso da fatte ar sangue co ‘ntritato de viagra a sostegno, che se queste te pijano te rimane solo a pellecchia… quest’anno poi sempre er vecchio ha conosciuto Sabine Bertagna du occhi che da soli te fanno già capì che sissei dell’Inter la poi guardà, artrimenti te poi solo che inginocchià, der fisico poi neanche a parlanne è semplicemente Divino, ve dico solo che quanno va ar mare le acque se aprono e se fa er bagno a secco… Na vorta è passata davanti a ‘ncimitero n’ha fatti risvejà na trentina, sembrava ‘nfirm de maicol giecson! Poi er vecchio m’ha parlato de na certa Galliani Stefania e m’ha detto che è bellissima e simpaticissima… apparte che già una che se chiama Galliani ed è simpatica me sembrava strano, ‘nfatti so andato su feisbuc sotto farso nome e come me so presentato m’ha mandato affanculo… però ho visto le sue foto e devo dì che come l’ho vista a libidine m’ha cominciato a galoppà! Questa me tira come na cima de na nave e sill’acchiappo je rifaccio l’interni in radica! Pe’ nun parlà poi de Miss Green si nun c’era lei Bauscia era ‘ncovo de buzzuri, ‘nvece sta principessina l’ha fatto esse er mejo posto der uebbe! Dicevano che ce teneva tanto all’anonimato ‘nvece poi s’è messa davanti alla telecamera e amo scoperto che sta Miss è na camoscia reale, così bbona che ce poi fa a pasta pe’ tre giorni de seguito! ‘no spettacolo daa natura! Elisa Elena Francisca Valentina Sabine Stafania e Miss Green le sette meravije daa terra! E queste so quelle che ha conosciuto ordman, oggi ho visto che er mondo der uebbe è pieno de sti tranci de sesso e me sa popo che je devo calà pur’io su stocazzo de uebbe!

Tosel: 0 – a storia de Tosel è molto semplice da ragazzino c’aveva ‘ncompagno de classe che lo pijava sempre pe’ culo perché era ‘no spione che faceva beve tutti i compagni de classe dar preside! Un giorno sto regazzino je disse che era ‘no stronzo spione e Tosel lo disse ar preside, che lo disse alla mamma der ragazzino, che lo mise in punizione nun facendoje vedè l’Inter che giocava ‘ncoppa. Allora er ragazzino s’incazzò davero e pe’ vendicasse s’enventò na canzoncina che faceva “Tosel Tosel ar culo c’ha ‘npisel!” e tutta la scuola la cantava appena vedeva o spione. Tosel giurò de vendicasse ma siccome se solo s’avvicinava al regazzinoquesto je menava pure, aspettò di diventare grande. I du regazzini crescendo se persero de vista, allora Tosel che ancora oggi quando a gente der paese o vede je canta “Tosel Tosel ar culo c’ha ‘npisel!” pe’ vendicasse punisce ogni vorta che po’ l’Inter sapendo così de fa’ ‘ndispetto ar suo vecchio compagno de scola.

Schettino: 0 – A Schettì limortaccitua ce mancavi solo te a rovinà ancor deppiù l’immagine de sto paese ‘nfame eppure l’antichi dicevano sempre a l’omo de poco faje accenne er foco, a te ‘nvece nun se sa come t’hanno messo ‘nmano na città galleggiante, robba che s’envece de na nave da froci te davano na corrazzata, facevi scoppià a terza guera mondiale… ma la corpa nun è tua e de quei cojoni che t’hanno affidato a concordia, io t’avrebbi affidato solo a corcazzo… e senza salvagente…

Prandelli: 0 – A prandè eri partito tanto bene tanti giocatori de tante squadre, pe’ na vorta sembrava c’avevamo trovato n’allenatore de na nazzionale itajana, ‘nvece alla fine te sei dimostrato er solito gobbo demmerda che c’ha occhi solo pe’ i suoi simili    

Paralimpiadi: 10 e stralode – a chi l’ha ideate, a chi le ha organizzate, a chi le ha viste e a chi l’ha fatte semplicemente a cosa più bella de sto 2012! 

Mario Monti: LDLMMT –  ner gergo tecnico, a le nazzioni virtuose se da la tripla AAA, ner gergo popolare a quelli che te sfragnano de tasse, ‘nvece de riduce li costi de li zozzoni daa politica, je se dà LDLMMT ossia L’Anima De Li Mejo Mortacci Tua!

Obama: 10 – Apparte er fatto che hai rivinto l’elezzioni, a cosa mejo c’hai fatto quest’anno è stata de sostené li matrimoni tra froci e tra frocie che nessun presidente delli stati uniti c’aveva avuto li cojoni de fa prima de te. Pemmè resti ‘nsimbolo de onestà e de speranza che prima oppoi pure ‘nsto paese ‘nfame un giorno arivi un negro a rimette e cose apposto, che se stamo aspettà uno onesto famo prima a emigrà tutti n’africa…

Er 2012: 0 – c’hai fatto cacà sotto che dovevi fa arivà a fine der mondo ‘nvece er mondo è rimasto come tanti stronzi, che si se levaveno darcazzo nun facevano na lira de danno. Invece dar cazzo hai fatto levà tanti omini e donne che sto monno l’anno fatto diventà grande. Pè urtima sta vecchietta de 103 anni che ha reso l’itaja ‘npaese degno de esse chiamato civile. E dimosela tutta anche ner carcio hai fatto davvero cacà no scudo alla gobba e la cempions a li peggiori, robba che te fa pensà a dasse all’ippica. Pè fortuna però c’hai anche dato dei fiji nuovi da adorà e tanta tanta speranza che l’anno prossimo possa esse mijore de quello appena passato. Anche perché de peggio ce po’ sta solo a serie B all’Int… vabbè mo nun esageramo che manco li maya se so’ spinti così in basso!

Vaffanculo ar 2012 e Benvenuto ar 2013 che illumini le vostre vite!

Romolete