Tag

,

wivi l'inter 2013

De Romolete

Allora famo a capisse, stasera c’è Inter Bologna de coppa itaglia e se deve giocà e tifà come se fosse na finale de ciampions, perchè sippensate che snobbà sta partita pe dedicasse ar campionato, nun c’avete capito ‘ncazzo de come se vince ner carcio. Ner carcio se vince quando ogni partita viè giocata come se fosse na finale e solo vincendo se po’ tenè sta mentalità. Dopo la sconfitta de Bergamo nun semo più riusciti a tenè sta mentalita enfatti amo preso più schiaffi che carezze.

Poi chettelodicoaffà c’è Wivi l’Inter, mo io me sento male solo a pensà de dovè scrive quarcosa pe’ convince i tifosi a venì a Wivi l’Inter, è come se dovessi convince ordman a fasse n’ingroppata co’ na bella ceciona. Come minimo me sputa in un occhio! Però siccefosse ancora quarche titubante… dà retta a romolete sissei dell’Interclub e nun vieni a Wivi l’Inter… Stigrancazzi se vede che nun te lo meriti!

E ora beccateve ste pagelle banda de lettori a tradimento che Romolete ve ama tutti, però deppiù alle mie trance de sesso… chi sa sa! e chi nun lo sa? STICAZZI! 

BatmHand: Octopus – Sei entrato ‘ncampo pensando: gioco coi tris de figure o je scarico na raffica de scale? Che quei fiji de ‘na mignotta de John Fitzgerld e Vittorio Emanuel IV so forti co le chiusure veloci e me lasciano quer cazzo de mazzetto che vale sempre cento punti e ogni vorta me brucia ‘nburraco… della partita manco a parlanne, nonostante ‘na difesa da naitmer che mette ‘nsieme er gatto er chuchu e er puggile poteva sembrà na follia ‘nvece dopo er primo ‘ntervento dei tre, hai capito subbito che te potevi concentrà sur gioco serio, anche perché a Giorgio il tuo  partner dopo l’esperienza der brasato de nonna, l’avevi messo a dieta e manco l’invito traditore a cena dell’Ing. Brambilla Conforto dei Sertorelli della Val Brembana che j’aveva preparato un ovorture reale de ossobuco ‘npolentato è riuscito a deconcentrallo, na cena da fa’ perde conoscenza a ‘ntirannosauro…  Eppure quer puttanone daa signora Mariuccia Van der Bildel Comastri della Gherardesca Visconti, campionessa interplanetaria di burraco, c’aveva provato a corrompe Joe Pinella che tifando Napoli non aspettava artro de fa’ distrà a Samì, ma pè fortuna è ‘ntervenuto er dottor Combi n’artro fenomeno mondiale de burraco che passando de là s’è accorto daa magagna è ha minacciato Joe Pinella de faje seduta stante na colonscopia co’ ‘ntubo da 12… A sto punto a partita è durata ‘npo de più ‘nfatti pe’ nun fa casini hanno deciso de continualla che tanto martedì c’è er bologna ‘ncoppa itaja  e mo’ stanno ancora lì  a giocà ‘npartitone de burraco da record 72 ore nostoppe! 

Er Gatto: Mammone – O vedi che a sapé’ fa’ la scena, quarcosa se ruspa sempre! Nessuno te chiede li miracoli, pe’ quelli se semo già attrezzati, devi da fà er compitino e nun te devi ‘nventà ‘ncazzo, solo così sei utile come l’artri. Bene so’ contento perché a me de sentì e legge tanti ‘nsurti contro uno che porta a maja dell’inter me fa così rode er culo, che a furia de grattallo so’ arivato ar core… Dà retta a romolete tuo, nun fa er fesso continua così vola basso, così basso che e formiche te deveno sembrà grattacieli e poi alla fine dell’anno vedrai che quarche macigno daa scarpe se lo levamo pure noi..

Er Duca: novizio – Quarche partita fa scrivevo “Che poi sto mettete ‘ndifesa a fa er libbero nun è popo sta cazzata me sa, anzi è n’idea da provà anche più seriamente.”Ora a parte che simme chiamo Romolete e nun me chiamo sconcertidestocazzo è evidente che de carcio ce capisco, ma è altrettanto evidente che de carcio ce capisce pure er mister! e nun me venite a dì che anche artri allenatori l’aveveno messo a fa er libbero ar chuchu, ma na cosa è fallo co’ na squadra de fenomeni, na cosa e fajelo fa con na formazione come quella de ieri sera o contro squadre come napoli e udinese. ‘Na cosa è fajelo fa a completamento de na squadra già oliata e che gioca alla granne come quella der Murigno, na cosa è fallo con a difesa a tre co’ du riserve ar fianco. Fenomeno! Du interventi su tutti, ner primo tempo quando sei annato a prenne ‘na palla che stava ancora ner retrocervello der pescarese e tu je sei annato drento e je l’hai strappata prima dar cervello e poi da li piedi. A seconna ner seconno tempo, n’anticipo da fa rabbrividì i più grandi daa storia, da becchembauer a crol, da passarella ad aughentaler, da scirea a paganin!

Er Puggile: otto de piede e quattro de testa – prima de tutto bentornato ‘ncampo, era ora che te ripijavi che ormai quanno se parlava de te se facevono discorsi der tipo: !ma quanno torna Chivu? Chivuchi? Chivuchivu! Macheccazzostaiaddì! Massì Chivu! Quello der triplete? Aaaaaaaaahhhhh Chivu! Ma Chivuchi? Annamo bene…” Anche a posizione ‘ncampo l’hai tenuta bene, un po’ alla pisello der sor fettarappa bello largo che attappa, anzichè lungo che sciacqua. Ma la difesa a tre co’ te dietro resta comunque ‘nrischio perché ogni tanto a cazzata a fai, certo che simmetti sempre palle che fanno nasce i golle quarche rischio ‘npiù se lo potemo permette…

Er Gabbiano: settete – quanno t’ho visto ‘ncampo ho pensato du cose: a prima è stata er mister a riproporte c’ha du cojoni che je fumeno, a seconna è stata a sto pippone mo’ o tifo così tanto, chemmanco milito ar derby, perché a me se i giocatori so scarsi o peggio ancora so scarsi e ‘ndifficortà, nun me viè voja de fischialli ar massimo me sto zitto, ma quanno inizzia a partita li tifo co tutto er core pe’ daje na scianse e pe’ vedè se loro ce l’hanno er core. E sabato er core ce l’hai messo, hai dato tutto e hai fatto er massimo che potevi fa’.  Certo quer crosse alla fine der primo tempo ha fatto capì che si nun sei robberto carlos armeno lì te sei fatto trovà, poi li piedi so’ quello che so’ ma tu ce l’hai messa tutta. Nun mollà amico mio a roma se dice eddaje eddaje pure li piccioni se fanno quaje voi vedè che se nun molli se possono fà quaje pure li gabbiani?
Detto solo tra noi Johnny quanno t’ho visto ho pensato pure na terza cosa: “oddio stamo naa merda!”  Ma questo nun lo dì a nessuno…

Er Capitano: 10 – Verso er novantesimo a sansiro a gente mentre esce se fa: Annamo che è finita! Aspè che mo la fa! Daje che beccamo er traffico! Nun rompe er cazzo mo la fa e poi annamo! Ah già amo pagato er bijetto e nun se ne potemo annà senza vedella!Eccola eccola l’ha puntato sta a partì er Capitano!!! E uno olèèèè e dueeeee olèèèè e tre olèèèèè vai vai vai vai vai Capitaaaaaaaaanooooooooooooooo che sburo regà er capitano! Mo’ se ne potemo annà, ma l’hai visto? Ecchè nun l’ho visto! Quello è er Capitano e se bevuto come na limonata tre pischelli che poteveno esse fiji sua… che meravija Er Capitano! Daje tutti in coro!!! Tra i nerazzurri c’è un giocatore che dribla come pelè vai zanetti alè!
Li fatti der Capitano! Decima puntata. 48) Er Capitano nun fa l’amore, Er Capitano è l’amore – 49) Se la montagna nun va Dar Capitano… so’ cazzi sua! 50) Er Capitano è gia Santo! – 51) Quanno Er Capitano prenne a metro, ce fa giocà i pupi e la ridà indietro solo quanno s’addormenteno. – 52) Er Capitano nun suda, ar massimo lacrima…

Er Pischello: ottimo – Abbello e se questo è ‘n’esordio ‘nserie A c’è da mettese subbito su ‘na scrivania e firmà ‘ncontrattino a cinque zeri pe li prossimi sei anni… ‘nquesti mesi m’hanno parlato troppe vorte de sta primavera de fenomeni e devo dì che finora nun è che avevo visto gnente de spaziale, ma anche gnente che valesse a pena de fa fori uno dei titolari e ‘nvece co te ho visto tanta robba e nun sto a parlà daa tecnica che quella do’ pè scontato che ce sia, anche se giocà a du tocchi come hai fatto pè tutta a partita è robba solo da foriclasse. Sto a parlà de cojoni che tradotto significa grinta e voja de vince e sto a parlà de capacità de fatte trovà sempre vicino a dove annava a finì a palla, che tradotto significa intelligenza! E nun è un caso che a fine partita te so’ venuti ad abbraccià i due compagni che di grinta e intelligenza so’ i depositari der marchio. Mo’ che stai sulla cresta te verebbe naturale fa’ quello che fanno i pischelli ossia in gioventù er casino, in vecchiaia Cristo e vino ma ricordete che de pischelli che so’ entrati ner casino e poi nun ne so’ più usciti ne avemo avuti a mazzi ner carcio, sivvoi diventà ‘ncampione sto proverbio o devi fa diventà così In gioventù Cristo e allenamenti e vedrai che in vecchiaia de fregna nun te lamenti…Se semo capiti?

Benassi un fiore tra le querce!

Benassi un fiore tra le querce!

Er Mostro: nain – è fatta Mostro, ormai ce stai dentro! er ruolo è quello e l’avemo capito tutti, poi solo che mijorà ner dialogo co li compagni e co’ rispetto dell’avversari. Stamo a parlà de ‘ngiocatore che potenzialmente po’ diventà uno dei centrocampisti più forti d’europa e me piacerebbe che sta cosa venisse ricordata quanno se parla d’encapacità daa società de fa mercato, che si è vero che quarche pippa ce casca naa rete, è pure vero che gente come Gesù er Guaro Batman e me fermo che sto a aspettà ancora er vero Pereira, so’ tre colpi da grandissima squadra, artro che i topplejer de stocazzo daa gobba o i misterics desta minchia dei gonzi… e a proposito de topplejer più te vedo e sempre più me sto a dimenticà der nanetto che nun vole firmà co li turchi… mejo così d’artronne se sa dentro ‘a bbotte piccola ce sta er vino bono, ma ‘n quella grossa ce ne sta ‘de più!  

Er Pera: settete – So’ ‘ndeciso se paragonatte a ‘ntramonto sur lago de nemi ‘ndo da na parte se vede er lago e dall’artra er mare o alle zzinne daa sora Menica a banderuola der castello che l’ha data a questo e a quello, ‘npratica più che na partita è stato ‘nbervedere! Apparte quei labbroni che me fanno venì i brividi so così grossi che quanno corri te fanno l’applausi… forse pe’ questo l’avversari sembra che se sposteno quanno passi… me dispiace solo che quei biforchi de scai nun hanno fatto vedè er replei de quer dribbling che te ne sei annato alla ronardo ‘nmezzo a tre… forse perché certi replei se possono fa solo sipporti a maja dei galeotti o dei cafoni… Comunque bravo hai seguito er consijio che t’ho dato dopo l’udinese. CORI!!!

Er Culone: sei er mejo – puro genio der carcio! Secondo me sei come quelli der firm matrix. Sì quelli che ha ricopiato er nome a Materazzi che poi uno dei fratelli s’è vergognato d’avella fatta così grossa che s’è tajato er pisello è diventato prima frocio e poi popo donna, solo che brutta ‘ncorpo e s’è fatta i capelli fuschia mezzi rasta mezzi lisci robba che sill’ancontri cor fratello o guardi e je fai ma quella è tu sorella o stai annà a butta a monnezza? Vabbè c’hai presente l’attori der firm che vedeno e cose arrallentatore? Me sa che tu mentre l’artri vanno a velocità normale tu metti er rallentatore ner cervello e riesci a vedè cose che artri neanche se immaginano, prenni a mira e la piazzi ‘ndo voi tu. ‘nfatti quanno a sbagli t’encazzi come n’aquila e poi nun la strusci più. Ma tu sta tranquillo Antò pè noi resti er numero uno! sippenso a quelle merde che st’estate ce pijaveno pe’ culo pe’ lo scambio co pazzini ancora me viè barzotto…

Er Codino: settete – Abbello tanto pè fa chiarezza è inutile che ce fai vedè e recchie dopo er golle, nun semo certo noi che se ne semo cacati tre a partita prima. O no?. Detto questo er golle è robba da superbomber! che ‘nfonno ce fa capì che sivvoi la sai pure buttà dentro ortre che servì quei cioccolatini ‘nmezzo all’area. Bravo siggiochi sempre così ve sembrerà assurdo ma con milito cassano rocchi e livaja a pensacce bene, così de merda n’attacco nun stamo, anzi!

Tommy Boy:  – ancora senza buttalla dentro ma te stai avvicinà rapidamente… già lo so che cor bologna ‘ncoppa a butti dentro, quello che vojo però è che te ricordi che domenica coi cafoni è derby e tu de derby coa Roma ce lo sai bene come castigalli. Daje Tommy facce sto gol!

30 sul campo: s.v. – n’artro pezzo da novanta… vabbè nun esageramo che già trenta è ‘nbel barattolo de lacca… ‘nsomma n’artro pronto che po’ esse utile alla causa , bene così.

Er Principe: s.v.  – pochi minuti per prendere confidenza cor campo è un po’ come quanno dopo na febbre, prima de fa sesso con a puledra t’alleni co’ enrica, la mano amica, pe vedè si ancora funziona tutto bene…

Er Mister: 9 –  da 3-4-3 ar 3-5-2 chemmesembra più equilibrato e facile da digerì ai centrocampisti nello scalà ar centro e nelle sovrapposizioni. A Miste ecchettoodicoaffà Romolete naa versione tattico vordì popo che semo ‘nsintonia robba che se se beccamo a Roma c’avrei pure ‘npaio de schemi da datte sur carcio d’angolo e sui carci de punizione… apparte scherzi er Pescara brutto brutto, ma seconno me troppo belli noi pe’ fallo giocà bene, quindi è merito nostro de avello sdrumato da subbito. Piuttosto anche tu fai tesoro der fatto che quanno giochi bene ner primo tempo, nun te po’ di sempre male che nun la strusci dentro e si stai in vantaggio pe’ noi giocà de rimessa è na pacchia! Chiudo co’ non co’ n’avvertimento, ce mancherebbe artro, pijalo solo come ‘nconsiglio domenica ce l’aesseroma e noi come te semo romani, solo che noi, te compreso semo interisti e ce lo sai bene che vordì esse interisti a Roma, pè noi non è na partita pè noi è La Partita, guardame ‘nfaccia Stramacciò, te vojo bene come ‘nporco a ghianda, ma tu nun sbajà!

Malus Track

L’olandesino: 0 –Forse nun ce lo sai ma si er problema è tuittà ‘nturco, co gugol traduttore poi scrive ‘ntutte e lingue der mondo, per cui fa’ er favore con affetto e sentimento, sittelevi dar cazzo mejo me sento!

l'ovorture reale de ossobuco ‘npolentato dell’Ing. Brambilla Conforto dei Sertorelli della ValBremabana! Chevvelodicoaffà!

l’ovorture reale de ossobuco ‘npolentato dell’Ing. Brambilla Conforto dei Sertorelli della Val Brembana! Chevvelodicoaffà!