pippe

Naturalmente lo so che non è così, o almeno non lo è per tutti ma per la partita di ieri davvero non altri modi gentili di descrivere cosa è successo. Che poi in fondo è vero che il nostro è un working progress, con allenatore in primis e squadra poi, che insieme alla Società stanno costruendo un futuro migliore. Purtroppo però il presente è questo e oltre a darci saltuariamente dei secondi tempi dignitosi, per il resto ci mostra davvero poco.

Noi non si chiede di vincere ovunque, non si chiede di mostrare un gioco perfetto, non si chiede il sangue da giocatori che oggettivamente più di un succo di rapa non possono dare, ma da un po’ di partite a questa parte si vede una certa rassegnazione nei giocatori che non è da Inter. Fra l’altro rassegnazione che non è nelle corde del Mister anzi, la grinta che Stramaccioni mette in campo è forte ed evidente, ma forse il problema è che questa grinta non riesce a trasmetterla ai suoi.

Ma ieri un fallo, uno, lo abbiamo fatto? Un fallo di quelli che fanno capire che in campo c’eravamo anche noi e che avremmo dato il culo pur di non perdere, lo abbiamo fatto? Non un fallo di gioco su contrasto, ma una di quelle legnate intimidatorie e di dominanza psicologica sull’avversario, di quelle che il mio amato Samuel dispensa ogni fottuti primi cinque minuti di partita, lo abbiamo fatto?

Dov’era la grinta ieri? forse nei giocatori che abbiamo disponibili non ce n’è? forse alcuni non sono pronti per certe partite? forse che alcuni non lo saranno neanche mai pronti per certe partite?

Non lo so, mi faccio tremila domande e non riesco a darmi una risposta, ma comunque attendo fiducioso…

AVANTI INTER
AVANTI MISTER
AVANTI PRESIDENTE